calcola la tua revisione

seleziona il tuo mezzo

   

data immatricolazione

se già revisionato
data ultima revisione

lascia il tuo indirizo e-mail e/o
il tuo numero di cellulare, ti ricorderemo l'avvicinarsi della data di scadenza

e-mail

cellulare


Informativa sul trattamento dei dati personali
privacy


se la scadenza è vicina puoi effettuare la prenotazione presso uno dei nostri centri, scopri il più vicino a te o guarda l'elenco

localitą a te più vicina   

vedi l'elenco dei centri


 

chi deve farla e quando

come prepararsi e a che controlli sottoporsi

costi e durata

sanzioni per mancata revisione

casi speciali

 

 

chi deve farla e quando

Dal Febbraio 1997, anche grazie all'affidamento in concessione ai centri privati, l'Italia si è uniformata al resto d'Europa in materia di controllo dell'efficienza del parco circolante di autoveicoli attraverso l'esercizio della revisione obbligatoria.
Dal 1° Gennaio 2001 questo è avvenuto anche per i motoveicoli. L'esercizio dell'attività di revisione affidato ai privati è limitato ad oggi ai veicoli con immatricolazione civile, di peso complessivo fino a 3,5 t e fino ad un massimo di 16 posti compreso il conducente.
Dal 2004 è avvenuta la completa equiparazione per quanto riguarda la revisione di autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori. Pertanto la prima revisione deve essere effettuata a quattro anni di distanza dall'immatricolazione, entro il mese dell'immatricolazione stessa (o del rilascio del certificato di idoneità tecnica per i ciclomotori). Le revisioni successive alla prima devono essere effettuate con cadenza biennale, entro il mese in cui è avvenuta la revisione precedente.
Ricordiamo inoltre che i motoveicoli ed i ciclomotori immatricolati entro il 1999 dovevano essere già sottoposti a revisione nel corso dei precedenti anni; pertanto vanno revisionati il più presto possibile a prescindere dalla data di immatricolazione.

utilizzate il sistema di calcolo nella colonna di sinistra per ottenere la vostra scadenza e accedere al servizio di promemoria o di prenotazione.

 

 

 

come prepararsi e a che controlli sottoporsi


Si compone delle seguenti operazioni:

  • Verifica dei documenti del veicolo, delle targhe, del telaio,
    della registrazione/validità di impianti di alimentazione
    alternativa (GPL, metano, ecc), di accessori / appendici
    permanenti (es. gru, impianti frigo, ecc.)

  • Prova dell'efficienza frenate e della frenata su entrambi gli assi

  • Prova delle emissioni gassose

  • Prova velocità (solo per i ciclomotori ed altri veicoli con velocità
    massima prevista di 45 kn/h)

  • Prova della rumorosità esterna

  • Prova dell'efficienza proiettori

  • Controllo integrità funzionalità ed omologazione dei vetri,
    degli specchi retrovisori interni ed esterni e degli eventuali accessori

  • Controllo presenza/efficienza/omologazione cinture di sicurezza
    anteriori e posteriori (se prescritte)

  • Controllo assenza perdite di liquidi

  • Controllo stato d'uso e corrispondenza a quanto indicato
    sulla carta di circolazione di pneumatici e cerchi ruota

  • Controllo integrità ed omologazione tubo di scarico

  • Controllo efficienza chiusura porte

  • Controllo efficienza indicatori di direzione, luci anteriori e
    posteriori, avvisatore acustico e relative spie

  • Controllo presenza triangolo europeo, ruota o ruotino di scorta
    (solo per autoveicoli e quadricicli)

  • Controllo del gioco dello sterzo

  • Controllo dell'integrità dei punti di ancoraggio della vcarrozzeria

     

     

     

costi e durata

Costo complessivo della prerevisione

€ 21.00

 

Costo complessivo della revisione
(comprensivo di spese postali, tassa governativa, e competenze varie)
€ 65.00

 

Costo complessivo della revisione con BOLLINO BLU
(comprensivo di spese postali, tassa governativa, e competenze varie)       
€ 68.00

L'operazione di revisione dura mediamente 30 minuti e si conclude sempre con il rilascio dell'esito che può essere:

- Regolare (veicolo in ordine quindi autorizzato a circolare)
- Ripetere (necessità di interventi riparativi e ulteriore
   revisione)
- Sospeso (problemi inquinamento atmosferico, acustico o
   ambientale o gravi problemi di sicurezza, il veicolo può
   circolare solamente fino all'officina più vicina, poi ulteriore
   revisione)

 

 

sanzioni per mancata revisione

Norma violata

Sanzione pecuniaria

Sanzione accessoria

 Art. 80 comma 14
 omessa reviosione

€ 131.00

Ritiro carta di circolazione

 Art. 80 comma 14
 ripetuta omissione revisione

€ 262.00

Ritiro carta circolazione

 Art. 176 comma 18
 omessa revisione di veicolo  circolante in autostrada

€ 131.00

Fermo amministrativo veicolo restituito dopo la prenotazione

N.B.: per la revisione di veicoli con carta di circolazione ritirata per omessa revisione, la revisione   dovrà essere effettuata presso la DTT (ex. motorizzazione) o presso le officine e consorzi autorizzati. E’ sufficiente recarsi presso la sede DTT competente per territorio (es. se residente in provincia di Venezia il DTT competente è quello di Mestre), ritirare la fotocopia del libretto (autenticata dal DTT “copia rilasciata ai fini della revisione”), recarsi presso un officina autorizzata, effettuare la revisione e poi, con l’etichetta rilasciata dal centro revisione ritirare il libretto presso il DTT.

 

 

casi speciali